Atelier Parigi

vlcsnap-2014-03-24-10h24m33s218Trio Debussy ATELIER PARIGI - CHEZ MADAME DE CAMONDO 029IMG_0900Concerto Trio Debussy - MiTo Settembre Musica 008

Atelier Parigi è un progetto del Trio Debussy e Alberto Bosco in collaborazione con l’Unione Musicale di Torino.  Il progetto si concentra sulla esplorazione della musica da camera francese a cavallo tra ‘800 e ‘900.

VENTO DELL’ ’EST

Martedì 10 Maggio 2016 – ore 20:00

Trio Debussy (Piergiorgio Rosso violino – Francesca Gosio violoncello – Antonio Valentino pianoforte)
Andrea Maffolini, violino
Giulia Bombonati, viola
Paolo Borsarelli, contrabbasso
Olivia Manescalchi, voce recitante

VENTO DELL’ ’EST
Ravel   Tzigane, «rapsodie de concert» per violino e pianoforte
Lyapunov Sestetto per 2 violini, viola, violoncello, contrabbasso e pianoforte op. 63
Selezione testi e immagini a cura di Olivia Manescalchi e Liana Püschel
Guida all’ascolto a cura di Antonio Valentino
Progetto a cura del Trio Debussy e Alberto Bosco

 

 

L’HISTOIRE DU SOLDAT

Sabato 16 Aprile 2016 – ore 20:00

Riccardo Lombardo (diavolo), Giulio Cavallini (soldato), Olivia Manescalchi (narratore), attori

Piergiorgio Rosso, violino
Francesca Gosio, violoncello
Davide Botto, contrabbasso
Diego Losero, clarinetto
Paolo Dutto, fagotto
Vincenzo Atanasio, tromba
Manuel Innocenti, trombone
Riccardo Balbinutti, percussioni
Antonio Valentino, direttore

L’HISTOIRE DU SOLDAT

Casella
Serenata per clarinetto, fagotto, tromba, violino e violoncello op. 46

Stravinskij
L’histoire du soldat per voci, violino, contrabbasso, clarinetto, fagotto, tromba, trombone, percussioni

Ideazione scenica a cura di Olivia Mancescalchi
Selezione testi e immagini a cura di Olivia Manescalchi e Liana Püschel
Video a cura di Pietro Luzzati
Luci a cura di Sergio Rissone
Guida all’’ ascolto a cura di Antonio Valentino

 

Martedì 12 Aprile 2016 – ore 20:00

Trio Debussy (Piergiorgio Rosso violino – Francesca Gosio violoncello – Antonio Valentino pianoforte)
Marta Tortia, violino
Adrian Pinzaru, viola
Angiola Rocca, pianoforte

Olivia Manescalchi, attrice

CHEZ MISIA SERT
Casella
Sicilienne et burlesque per violino, violoncello e pianoforte op. 23 bis (1917)
Ravel
À la manière de… Borodine per pianoforte (dedicato a Ida et Cipa Godebsky)
Casella
A la manière de… Fauré per pianoforte op. 17
A la manière de… Debussy per pianoforte op. 17
A la manière de… Ravel per pianoforte op. 17 bis
Ravel
À la manière de… Chabrier per pianoforte (dedicato a Ida e Cipa Godebsky)
Casella
Pupazzetti, 5 pezzi facili per pianoforte a 4 mani op. 27
Fauré
Quintetto in re minore per 2 violini, viola, violoncello e pianoforte op. 89Ideazione scenica a cura di Olivia Mancescalchi
Selezione testi e immagini a cura di Olivia Manescalchi e Liana Püschel
Video a cura di Pietro Luzzati
Luci a cura di Sergio Rissone
Guida all’’ ascolto a cura di Antonio Valentino 

 

 LE GRANDI GUERRE

Martedì 23 Febbraio 2016 – ore 20:00

Trio Debussy
Piergiorgio Rosso, violino
Francesca Gosio, violoncello
Antonio Valentino, pianoforte

Diego Losero, clarinetto
Angiola Rocca, pianoforte
Olivia Manescalchi, voce recitante

Casella
Pagine di guerra, 5 film musicali per pianoforte a 4 mani op. 25
Messiaen
Quatuor pour la fin du temps per violino, clarinetto, violoncello e pianoforteGuida all’ascolto a cura di Alberto Bosco

 

RITMI, CANTI E LEGGENDE

Sabato 16 Maggio 2015 – ore 20:00

Karin Selva, voce
Davide Chiesa, Enrico Sartori, flauti
Francesco Dillon (tutor ospite), Amedeo Fenoglio, Francesca Gosio, Martino Maina, Antonin Musset, Stefania Riffero, Anna Tonini Bossi, Manuel Zigante, violoncelli
Maria Elena Bovio, Anna Astesano, arpe
Antonio Valentino, celesta
Trio Debussy (Piergiorgio Rosso, violino – Francesca Gosio, violoncello – Antonio Valentino, pianoforte)
Olivia Manescalchi, voce recitante

Consulenza scenica e selezione letture a cura di Olivia Manescalchi e Liana Püschel

Guida all’ascolto a cura di Alberto Bosco

RITMI, CANTI E LEGGENDE

Ravel
Sonata per violino e pianoforte

Debussy
12 Chansons de Bilitis per voce recitante, 2 flauti, 2 arpe e celesta

Villa-Lobos
Bachiana brasileira n. 5 per voce e 8 violoncelli

 

CHEZ NADIA BOULANGER – AMERICANI A PARIGI

Martedì 24 Marzo 2015 – ore 20:00 Unione Musicale di Torino
Torino, Teatro Vittoria

Nadia Kuprina, voce
Massimo Pitzianti, bandoneon
Ida Di Vita, violino
Giorgia Cervini, viola
Paolo Borsarelli, contrabbasso
Trio Debussy (Piergiorgio Rosso, violino – Francesca Gosio, violoncello – Antonio Valentino, pianoforte)
Olivia Manescalchi, voce recitante

Consulenza scenica e selezione letture a cura di Olivia Manescalchi e Liana Püschel

Guida all’’ ascolto a cura di Antonio Valentino

CHEZ NADIA BOULANGER – AMERICANI A PARIGI
Glass:
Quartetto n. 3 per archi”Mishima”
Gershwin:
Someone to Watch over me, per pianoforte solo (arr. di K.Jarret)
Someone to Watch over me, per voce e pianoforte
I got Rhythm, per voce e pianoforte
The man I Love, per voce e pianoforte
Liza, per pianoforte solo (arr. di G.Gershwin)
Embraceable you, per voce e pianoforte
Piazzolla:
Chau Paris
Michelagelo 70
Soledad
Concerto para quinteto
Escualo
per bandoneon, violino, violoncello, pianoforte e contrabbasso

 

 

LA LUNE BLANCHE LUIT DANS LE BOIS

Martedì 20 Gennaio 2015 – ore 20:00  Unione Musicale di Torino

Karin Selva, soprano
Marta Tortia, violino
Simone Briatore, viola
Alessandra Avico, contrabbasso
Trio Debussy (Piergiorgio Rosso, violino – Francesca Gosio, violoncello – Antonio Valentino, pianoforte)
Olivia Manescalchi, voce recitante

Guida all’ascolto a cura di Antonio Valentino

LA LUNE BLANCHE LUIT DANS LE BOIS
Faurè
La bonne chanson per voce, 2 violini, viola, violoncello, contrabbasso e pianoforte op. 61
Franck
Quintetto per 2 violini, viola, violoncello e pianoforte

 

 

I quattro concerti del ciclo Atelier Parigi sono stati pensati per esplorare differenti aspetti della vita musicale di Parigi che, tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, emergeva come centro nodale nella storia della musica.
Nel concerto di gennaio verranno eseguiti brani di Faurè e Franck.
La bonne chanson op. 61 di Faurè è un ciclo di nove canzoni per voce e pianoforte composto nel biennio 1892-1894 e successivamente trascritto per voce, pianoforte e quintetto d’archi nel 1898. Il ciclo si basa su nove delle poesie della raccolta omonima di Paul Verlaine e contiene numerosi temi musicali che si ripetono da canzone a canzone.
Franck compose il Quintetto in fa minore per pianoforte e archi tra il 1878 e il 1879, nel pieno della sua attività artistica. La pagina è considerata una delle opere più significative della sua produzione cameristica e presenta caratteri tipici dello stile musicale dell’autore, tra cui la struttura ciclica della partitura, costituita da materiale tematico elaborato nei primi tre movimenti e citato nell’ultimo.
Con il Quintetto in fa minore  Franck contribuì a dare una nuova fisionomia alla forma-sonata, partecipando al processo di rinnovamento della musica francese con l’uso della variazione e del tematismo ciclico, assorbiti studiando i grandi modelli tedeschi da Beethoven a Mendelssohn, da Schumann a Liszt a Wagner.

 

MANIFESTO!

Martedì 25 Novembre 2014 – ore 20:00  Unione Musicale di Torino

Valentina Valente, voce
Davide Chiesa, flauto e ottavino
Gianluca Calonghi, clarinetto e clarinetto basso
Piergiorgio Rosso, violino
Giulia Pozzi, viola
Francesca Gosio, violoncello
Antonio Valentino, pianoforte
Carlo Pavese, direttore

Regia di Valentina Valente
Disegni di Francesco Calcagnini© (www.illozoo.com/portfolio/francesco-calcagnini)
Elaborazione immagini e video a cura di Pietro Luzzati
Luci a cura di Sergio Rissone

Guida all’ascolto a cura di Antonio Valentino

MANIFESTO

Satie
3 Gymnopédies e 6 Gnossiennes per pianoforte

Schoenberg
Pierrot lunaire per voce femminile recitante (Sprechgesang), flauto e ottavino, clarinetto e clarinetto basso, violino, viola, violoncello e pianoforte op. 21

 

FRANCIA TRA ITALIA E SVIZZERA

Quando: sabato 12 aprile 2014
Orario: 18.30 – guida all´ascolto 19.30 – aperitivo
    20.00 – concerto
Dove: Teatro Vittoria – via Gramsci, 4 – Torino
Costo: poltrona numerata: 20 €- ingresso: 12 €- ingresso giovani (fino ai 21 anni): 5 € – Prenotazione obbligatoria

Trio Debussy (Piergiorgio Rosso violino – Francesca Gosio violoncello – Antonio Valentino pianoforte)
Marta Tortia violino
Simone Briatore viola
Olivia Manescalchi voce recitante
Guida all’ascolto a cura di Alberto Bosco


Casella
Siciliana e Burlesca per violino, violoncello e pianoforte op. 23 bis
Faurè
Primo quartetto in do minore per violino, viola, violoncello e pianoforte op. 15
Martin
Quintetto in re minore per 2 violini, viola, violoncello e pianoforte

Selezione letture e contributi video a cura di Olivia Manescalchi Liana Püschel
Luci a cura di Sergio Rissone
Progetto a cura del Trio Debussy e di Alberto Bosco

 

 

SUGGESTIONI: PARIGI DOPO IL PIERROT LUNAIRE

Quando: sabato 22 marzo 2014

 

 

A marzo Atelier Parigi trasformerà gli spazi del Teatro Vittoria in una finestra spalancata sulla Parigi di inizio Novecento. Il Trio Debussy si circonda di musicisti di assoluto rilievo per un concerto nella stagione artistica della Belle Epoque che, ormai al tramonto, dà un’ultima prova d’innocenza e di fantasia visionaria.
I brani in programma prevedono un organico rivoluzionario per l’epoca, lo stesso per cui Schönberg scrisse il suo Pierrot lunaire. Di raro ascolto, i Quatre poèmes hindous di Delage costituiscono la prima contaminazione tra la musica indiana e la tradizione occidentale e presentano la curiosa invenzione del canto “a bouche fermée”. Le Trois lyriques japonaises di Stravinskij e i Poémes de Stéphane Mallarmé di Ravel mostrano invece una voce a totale servizio dei testi poetici, cedendo agli strumenti solisti gli slanci dell’immaginazione. Completa la serata la Sonata per flauto, viola e arpa di Debussy, scritta mentre le nubi della Prima Guerra Mondiale già si addensavano all’orizzonte.

Nadia Kuprina voce
Davide Chiesa flauto
Giuseppe Megna  flauto e ottavino
Nicola Tapella oboe e corno inglese
Diego Losero clarinetto
Gianluca Calonghi clarinetto e clarinetto basso
Piergiorgio Rosso, Carlotta Conrado violini
Simone Briatore viola
Francesca Gosio violoncello
Antonio Valentino pianoforte
Letizia Belmondo arpa
Olivia Manescalchi voce recitante
Guida all’ascolto a cura di Alberto Bosco

 

Debussy
Sonata per flauto, viola e arpa
Delage
Quatre poèmes hindous per soprano, flauto, ottavino, oboe, corno inglese, clarinetto, clarinetto basso, arpa e quartetto d’archi
Stravinskij
Trois lyriques japonaises per soprano, 2 flauti, 2 clarinetti, pianoforte e quartetto d’archi
Ravel
Trois Poèmes de Stéphane Mallarmé per soprano, flauto, ottavino, clarinetto, clarinetto basso, pianoforte e quartetto d’archi

Selezione letture e contributi video a cura di Olivia Manescalchi Liana Püschel
Progetto a cura del Trio Debussy e di Alberto Bosco

 

CHEZ MADAME DE CAMONDO

sabato 25 febbraio 2014

L’originale programma del secondo appuntamento di Atelier Parigi, realizzato in prossimità del Giorno della Memoria, trae spunto dal romanzo Le variazioni Reinach di Filippo Tuena (da poco insignito del premio Vittorini), che racconta la Shoà partendo però dalle vicende della borghesia ebraica ricca ed estetizzante, dai salotti parigini descritti da Proust, di cui il concerto riproporrà le sonorità e l’atmosfera.
Nel romanzo si intreccia alle vicende dei protagonisti anche la storia affascinante della riscoperta dellaSonata in re minore di Reinach, fulcro del programma del concerto. Lo scrittore Filippo Tuena curerà la guida all’ascolto insieme con Antonio Valentino, pianista del Trio Debussy.

Alexandra Rosa Zabala voce
Davide Chiesa flauto
Trio Debussy (Piergiorgio Rosso violino – Francesca Gosio violoncello – Antonio Valentino pianoforte)
Olivia Manescalchi voce recitante
Presentazione a cura di Antonio Valentino e Filippo Tuena

CHEZ MADAME DE CAMONDO

Bloch
Tre Notturni per violino, violoncello e pianoforte
Reinach
Sonata in re minore per violino e pianoforte
Esecuzione ispirata dal libro Le variazioni Reinach di Filippo Tuena (Rizzoli, 2005 – Premio Bagutta 2006)
Ravel
Chansons madécasses per voce, flauto, violoncello e pianoforte

Selezione letture e contributi video a cura di Olivia Manescalchi Liana Püschel

 

SAINT-SAËNS, FAURÉ E RAVEL: TRE GENERAZIONI A CONFRONTO

Martedì 7 maggio 2013

 

Saint-Saëns Trio n. 1 in fa maggiore op. 18

Fauré Trio in re minore op. 120

Ravel Trio in la minore

 

Trio Debussy

Olivia Manescalchi voce narrante

guida all’ascolto  a cura di Alberto Bosco

 

Atelier Parigi – All’ombra delle fanciulle in fiore – Chez Madame Verdurin

Sabato 16 febbraio 2013

Franck Sonata per violino e pianoforte

Hahn Preludi, Valse e Rigaudon per arpa e quartetto d’archi

Ravel Introduction et Allegro per arpa, flauto, clarinetto e quartetto d’archi

Luciano Condina, flauto

Chiara Percivati, clarinetto

Piergiorgio Rosso e Marta Tortia, violini

Marco Nirta, viola

Francesca Gosio, violoncello

Stefania Saglietti, arpa

Antonio Valentino, pianoforte

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *